Lasagne vegan!

Lasagne: ragù, besciamella, pasta all’uovo… C’è qualcosa di meno vegan? Uhm… No.

Lasagne vegan

Capodanno è passato da un pezzo, ma il mio successo culinario del cenone è stato talmente potente da non poter rimanere solo un ricordo.
“Successo culinario” una teglia di lasagne non è poi una grande novità, ma se pensate che lasagna vegan batte lasagna carnivora, bhe… Ecco. 

Fare le lasagne vegan non è facilissimo, per 2 ragioni: 1. devi essere molto attento a dosare le spezie; 2. devi fare tutto a mano, non puoi comprare la sfoglia già fatta o la besciamella in tetrapak (anche se… passi la sfoglia, ma la besciamella comprata nun se po’ senti’).
Io ho provato molte volte a fare le lasagne 100% vegan e prima di arrivare a un ottimo risultato ci ho messo un po’. La prima volta che mi sono cimentata mi è venuto un minestrone a strati, la seconda volta aveva la consistenza della cheescake di marmo, la terza… Lasciamo perdere. Mi limiterò a condividere con voi la ricetta per una teglia di lasagne vegan da gran galà! Quelle classiche, non una variazione alle verdure.

Let’s get started!

Ingredienti per una teglia di lasagne vegan grande come un MacBook da 13″:
700 g di ragù vegetale
1/2 abbondante litro di besciamella vegetale
5/6 rettangoli di sfoglia da 13″
Procedimento
 Bagnare la teglia con un po’ di ragù, mettere la prima sfoglia, poi ragù, poi besciamella, poi sfoglia fino a riempire la teglia. Terminate con ragù e besciamella mischiati. Infornate 15/20′ a 180°.

Fosse così semplice…

Step 1 – Fare i 700 g di ragù vegetale
In un tegame preferibilmente di coccio scaldare 5 cucchiai d’olio evo e soffriggere a fuoco moderato 1/2 cipolla dorata + 1 carota piccola + 1 gambino di sedano tritati fini. Quando tutto è ben dorato alzare la fiamma e sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco.
Appena il vino è completamente evaporato unire 1 litro di passata di pomodoro, un bicchiere scarso d’acqua e le spezie (6 foglie di alloro, 8/10 chiodi di garofano, 1 cucchiaino di noce moscata, un’ombra di cannella, 2 foglie di basilico). Quando il sugo prende il bollore unire 200 g di granulato di soia* (tipo questo). Assaggiate e decidete se aggiungere sale e/o zucchero (toglie l’acidità del pomodoro).
Ora dovete attentamente seguire il decorso degli eventi perché il granulare di soia assorbe moltissimi liquidi, quindi dovete aggiungere all’occorrenza un po’ d’acqua o un po’ di passata, in modo che il ragù resti sempre morbido e non inizi a seccarsi irreparabilmente. Lasciate sobbollire dolcemente il ragù per una mezz’ora e poi tenetelo coperto mentre preparate sfoglia e besciamella.

(Vuoi la versione da archiviare? Scarica il pdf!)

Consigli e note
1. Se non avete voglia di stare dietro al ragù e annaffiarlo ad ogni pie’ sospinto, unite un’importante quantità di acqua (meglio non esagerare con la passata per non avere un sugo acidino) e lasciate cuocere oltre la mezz’ora in modo da far evaporare l’acqua in eccesso. Io però preferisco tenerlo d’occhio, uomo avvisato…
2. “un’ombra di cannella” vuol dire che ce ne vuole meno di pochissima, tipo 2 mm di punta di coltello. Se eccedete trasformate il ragù in una schifezza immonda. Se questo avviso vi ha spaventati evitate la cannella.
3. le dosi di alloro e basilico  sono per il prodotto fresco, quindi più saporito. Se usate alloro e basilico secchi dovrete probabilmente aumentare le dosi. La dose della noce moscata invece è per il prodotto già macinato, se la grattugiate voi a mano al momento dovrete probabilmente diminuire la dose.

Step 2 – Fare il 1/2 litro abbondante di besciamella vegan
In un pentolino sciogliere a fuoco lento 60g di margarina (o olio evo). Quando inizia a friggere con l’aiuto di un setaccio (e di un’altra persona) versare a pioggia 50 g di farina 00, o integrale o metà e metà, mescolando continuamente con una frusta.
Quando la farina è tostata (si sente che cambia odore) togliete il pentolino dal fuoco e aggiungete a filo 400 ml di latte di soia+riso senza mai smettere di mescolare per evitare che si formino i grumi. Poi rimettere sul fuoco, aggiungere noce moscata a piacere e lasciare asciugare finché non raggiunge la consistenza del bagnoschiuma.

Consigli e note
Niente di particolare. Ricordatevi solo che 1. “togliere dal fuoco” non significa che dovete spegnere il fornello, ma che dovete proprio spostare la pentola su una superficie non calda, tipo un tagliere o un sottopentola.
2. se la besciamella non la usate subito copritela con della pellicola trasparente altrimenti lo strato superficiale si asciuga e fa la pellicina, bleah!
3. il latte di soia+riso è il migliore per la besciamella. Solo soia è troppo dolce, solo riso è troppo insapore. Se non trovate soia+riso fate metà e metà. Leggete bene gli ingredienti e scegliete un latte senza zucchero!!!

Step 3 – Fare la sfoglia
Per fare la sfoglia senza uova basta farla con acqua e un pochino di amido di mais. Ovviamente verrà bianca e triste, ma se la volete gialla basta aggiungere della curcuma, che non ha sapore ma colora pesantemente.
Se volete fare le cose per bene e fare anche il sostituto dell’uovo allora sappiate che per ogni 100g di farina ci vuole 1 uovo e ogni uovo si sostituisce con 1 cucchiaio di agaragar sciolto in un cucchiaio d’acqua, sbattuto, lasciato al fresco 5′ e sbattuto di nuovo.
Però in commercio esistono anche le lasagne di grano duro senza uovo già pronte (barilla, Antonio Amato, Pastificio Garofalo…) molto buone, ma non saranno mai sottili come la sfoglia fatta in casa. Vedete voi😉

Informazioni su NevaNevae

I have no fear, I'm running wild.
Questa voce è stata pubblicata in In cucina e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Lasagne vegan!

  1. silvia ha detto:

    ciao! proverò a fare la besciamella come dici tu, quando la faccio con solo latte di soia mi viene troppo dolce!
    Grazie!

  2. antonio ha detto:

    secondo me si puo’ fare di meglio aggiungendo uno strato di verdure grigliate (melanzane, zucchine…) e tofu tagliato a fettine sottilissime

  3. stefania ha detto:

    Ciao sei stata molto precisa, ed esauriente soprattutto per i consigli…!! Grazie mille per la ricetta🙂

  4. Kuppi ha detto:

    Ciao! Stasera farò queste meravigliose lasagne, e già mi sto leccando i baffi.
    Solo che non ho ben chiaro quanta passata di pomodoro utilizzare: in questa pagina c’è scritto 1 litro, mentre nel PDF “1/2 di passata”…🙂

  5. NevaNevae ha detto:

    Ciao! Tieniti pronto un litro, ma inizia con 1/2. Poi vedi tu quanta aggiungerne a seconda di quanto liquido assorbe il granulato di soia😉

  6. Kuppi ha detto:

    Ciao, grazie della risposta! Quindi la proporzione “base” è 1/2 litro di passata per 100 g di granulato?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...