Io sogno strano #3

Ho sognato che io e L. eravamo bambini. Lui normale, io vampiro. Vampiro fantasma. Eravamo innamorati.
Per nutrirmi non mordevo il collo per succhiare il sangue, ammazzavo le persone, le facevo a pezzi e le mangiavo.
Siccome però questa cosa non mi piaceva molto, avevo deciso di uccidere e mangiare solo bambini che odiavano L., che lo prendevano in giro o che semplicemente non erano gentili con lui.
L’ultimo mio pasto era stato un bambino ciccione, tremendo e insopportabile, molto simile a Pugsley Addams. Da un ponte guardavo i suoi resti allontanarsi lentamente trascinati dalla corrente del fiume.
Mangiare i bambini però non era solo l’unico modo per mantenermi in vita, era anche l’unica occasione di diventare incarnata: grazie all’energie vitali assimilate potevo diventare visibile e tangibile per qualche minuto. L’unico a vedermi e tangermi però era L. perché era l’unico al mondo che mi amava.
Poi forse io morivo e lui soffriva terribilmente, ma non me lo ricordo bene…

Ho fatto questo sogno due volte nella stessa notte.

Informazioni su NevaNevae

I have no fear, I'm running wild.
Questa voce è stata pubblicata in Sogni e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Io sogno strano #3

  1. zio Gil ha detto:

    L. sei tu. Tu credi in te stessa e ti ami davvero solo quando mordi la vita.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...