Risotto ai mirtilli

Molto poco di stagione questo risotto ai mirtilli, ma abbiate pazienza, è per un’amica.
Poche chiacchiere e passiamo alla ricetta.

Da accompagnare sempre con un ottimo vino rosso e una bella tovaglia🙂

Let’s get started!

Prendete 200 g di mirtilli, tenetene da parte 12 (3 per commensale) e metteteli in un pentolino con 25 g di margarina. Lasciate cuocere a fiamma dolce finché i mirtilli non saranno ben sfrittellati e poi passateli col frullatore a immersione.
Nel frattempo, in altri  25 g di margarina (anche 50 g se non siete a dieta come me), soffriggete a fuoco dolce uno scalogno finché non diventa trasparente. Aggiungete 350 g di riso carnaroli, alzate un pochino il fuoco e continuate a mescolare col cucchiaio bucato (n° 523) finché anche il riso non è trasparente. A questo punto sfumate con 1/2 bicchiere di vino bianco.
Quando il vino è evaporato, aggiungete abbondante brodo vegetale bollente (ok anche acqua e dado) e lasciate cuocere molto dolcemente.
Poco prima della fine cottura aggiungete la purea di  mirtilli e 2 cucchiai abbondanti di erba cipollina fresca.
Se non siete a dieta come me, a fiamma spenta mantecate il risotto con 125 ml di panna vegetale.
Disponete il manicaretto nei piatti e decoratelo con i mirtilli preservati e qualche stelo di erba cipollina (intero).

Commenti e note
Robe un po’ nerd. 1)  Il riso carnaroli è per me il migliore sempre, perché rilascia amido e il risotto risulta sempre cremoso. In alternativa va bene anche l’arborio o il vialone nano. Come ultima spiaggia accetto il roma, ma proprio come ultima ultima.
2) Dado vegetale: secondo me è meglio il granulare perché si dosa meglio. Inoltre esistono in commercio 4 dadi granulari: blu, giallo, verde, rosso. Quello blu e quello giallo sono uno al pesce e l’altro al pollo, quindi raus! Quello verde è alle verdure (ma va?!) e quello rosso, nonostante abbia un bell’arrosto che campeggia sull’etichetta è vegetale! Quindi per il risotto vi consiglio quello rosso e questo convalida la mia teoria sull’assenza di sapore della carne.
3) Nella foto non c’è l’erba cipollina perché non l’avevo. Ho sperimentato un pizzico di ortica essiccata. Ci sta benissimo, ma l’ortica ha un sapore molto forte, quindi non la metterei a cucchiaiate nel risotto, ma solo un pizzico come tocco finale.

Informazioni su NevaNevae

I have no fear, I'm running wild.
Questa voce è stata pubblicata in In cucina e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Risotto ai mirtilli

  1. Silvia ha detto:

    Buongiorno,
    Ti contatto tramite commento perché non ho trovato nessun altro modo per farlo.
    Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano adatti a figurare tra le pagine di Cucina e Ricette del nostro magazine e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

    Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti,

    Silvia

    Responsabile Comunicazione Paperblog Italia
    http://it.paperblog.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...