Biscotti al cocco senza glutine

Dopo svariati tentativi per calmare il caratterino permaloso del mio intestino (mangiare a orari regolari, eliminare il piccante e l’acqua gassata, non mixare verdura cotta con verdura cruda ecc.) senza sortire alcun effetto, sono giunta al tentativo ultimo, la scelta che rende molto complessa la vita di un vegano: eliminare il glutine!
Purtroppo avevo ragione, era il glutine a far innervosire il mio pancino ed eliminandolo ho avuto non grandi, ma per lo meno buoni risultati.

Quindi da qualche tempo a questa parte il glutine è un mio grande nemico e il campo di battaglia principale è ovviamente la cucina.
Per praticità ho iniziato la dieta senza glutine comprando prodotti perconfezionati (trovati a fatica nella versione vegana, di cui vi parlerò), ma ora sono un po’ stufa e quindi sto sperimentando ricette senza glutine e senza produzione industriale!

Ecco la prima: biscottini al cocco senza glutine. Buonissimi e… brutti.

Let’s get started!

Inizio con un’ammissione. Questa ricetta non è vegana, è ovo-vegana, contiene uova. Però uova vegane, di galline razzolanti e felici che non vengono forzate in nessun modo dal proprietario, quindi eticamente accettabili.
Detto questo, ecco la ricetta.

Procedimento
Accendete il forno a 180° e mixate con una frusta o in un robot da cucina a bassa velocità 100 gr di farina di cocco, 50 gr di zucchero frullato/a velo, 1 bustina di vanillina, 50 gr di farina per polenta taragna (se non l’avete fate metà farina di mais e metà farina di grano saraceno), 2 cucchiai di olio di mais/riso/evo e 2 uova.
Lavorate il composto brevemente, dovrà risultare denso come la polenta appena cotta, quindi non liquido come l’impasto di una torta normale, ma nemmeno solido come la pastafrolla. Nel caso fosse troppo liquido aggiungete farina di polenta, se fosse troppo solido aggiungete acqua (tutto un cucchiaio per volta).
Coprite una teglia con della carta forno e con l’aiuto di due cucchiai mettete l’impasto sulla teglia dandogli una forma regolare, circa come una palla da golf.
Infornate finché la superficie e la base non iniziano a brunirsi.

Consigli e note
1) Se avete tempo lasciate l’impasto riposare in frigo mezz’ora in modo che la farina polenta assorba bene l’umidità e lo zucchero si sciolga meglio. In questo modo otterrete biscotti meno sabbiosi.
2) Se avete una sparabiscotti usatela! Non è come usarla con la normale pasta per biscotti, però viene bene. Io qui ho usato la trafila a fiore.
3) Consigliatissimo l’abbinamento col the nero alla vaniglia, tipo quello della Twinings che io adoro.

Informazioni su NevaNevae

I have no fear, I'm running wild.
Questa voce è stata pubblicata in Biscotti, Dolci, In cucina, Senza glutine e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Biscotti al cocco senza glutine

  1. Pasta biologica ha detto:

    l dessert è delizioso e bello, complimenti! E nello stesso tempo sano.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...